Comunicati Stampa
“Bene task force Ue per la libertà di informazione in Russia”
26 aprile 2016
0
Ecco il testo del mio discorso di oggi in commissione Cultura al Parlamento europeo.

Cari colleghi,

sono nuova in questa commissione e sono ben felice di essere shadow di una opinion così importante, soprattutto perché è dalla cultura, dalla comunicazione dalla condivisione che vengono veicolati i nostri valori europei. In tal senso la creazione di una task force per la difesa dalla propaganda e dalla disinformazione contro l’Europa è un passo estremamente importante.

Infatti, giusto per fare alcuni numeri, secondo le statistiche, in Russia il 90% della popolazione guarda la tv nazionale, ma solo il 30% ha accesso a fonti indipendenti, principalmente nelle maggiori città. Sebbene il consenso a Putin dopo la crisi ucraina sia altissimo, una parte della popolazione russa è interessata aconoscere la versione europea e occidentale degli eventi, e l’UE potrebbe raggiungere questo pubblico sottolineando non solo la propria azione umanitaria, ma anche gli enormi costi umani ed economici della crisi.

Per questo ritengo che dobbiamo creare reti che interessino non solo le istituzioni europee e gli Stati membri, ma anche i Paesi terzi e le organizzazioni internazionali, per massimizzare gli effetti della comunicazione, e allo stesso tempo implementare una regolamentazione più stringente nei confronti di media che diffondono messaggi negativi o hate speech all’interno dell’UE, anche se di questi tempi è difficile definire quale sia il confine tra libertà di espressione e propaganda, e purtroppo anche nel mio paese il confine è molto labile….

Ciò infatti porta ad una grande confusione e ne consegue che spesso la gente non ha fiducia nei media, siano essi russi o occidentali. Dobbiamo ricostruire la fiducia nel giornalismo di alta qualità ed in tal senso credo che lo scambio di informazioni tra diversi partner e network, la condivisione delle buone prassi e il training siano passi importanti in questa direzione, anche alla luce di una difesa della nostra identità comune.

There are 0 comments

ROSA D'AMATO