Ambiente Comunicati Stampa Lettere
depuratore martina franca, d’amato (m5s) scrive a emiliano: interventi immediati e tempi certi per progetto di riqualificazione
15 dicembre 2015
0
, , ,

“L’Acquedotto pugliese intervenga subito per una sistemazione temporanea dello scarico del depuratore di Martina Franca e, al contempo, si diano tempi certi per il progetto di adeguamento dell’impianto. La Regione ponga fine a questo scempio. La comunità martinese è stanca di attendere”. Lo dice l’eurodeputata del Movimento 5 Stelle, Rosa D’Amato, che ha inviato una lettera al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, per sollecitare interventi urgenti per far fronte ai continui disagi alla cittadinanza e ai gravi danni ambientali provocati dal malfunzionamento del depuratore di Martina Franca. “La vicenda si trascina dal 2003 – denuncia D’Amato – Da allora, non è stato fatto nulla, se non annunci senza seguito. E questo, nonostante l’Acquedotto pugliese abbia utilizzato notevoli risorse, principalmente fondi Ue, per  progetti riguardanti la depurazione delle acque reflue”.
“Dato che ci troviamo nei mesi più critici da un punto di vista delle precipitazioni – continua l’eurodeputata M5S – la Regioni provveda almeno a sollecitare una sistemazione temporanea dell’impianto, per limitare i disagi. E allo stesse tempo, si stabilisca un iter rapido per avviare il progetto di adeguamento del depuratore”.
Nella lettera, D’Amato chiede anche “informazioni dettagliate sul processo di revisione del Piano di Tutela delle Acque” in particolare sui tempi previsti per la sua approvazione: “Riqualificare la rete dei depuratori pugliesi deve essere una priorità e va fatto con urgenza. Non possiamo più accettare lo scempio del nostro mare e delle falde acquifere e lo spreco di fondi Ue cui abbiamo assistito finora”.

There are 0 comments

ROSA D'AMATO