Comunicati Stampa
Discarica di Giardinetto, bonifiche all’anno zero. Commissione UE verifichi
11 febbraio 2017
1
, , ,

Un’interrogazione alla Commissione europea per “verificare se l’Italia ha messo in atto tutte le procedure per la messa in sicurezza e bonifica” della discarica di Giardinetto del comune di Troia, in provincia di Foggia. A presentarla è stata la capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, Rosa D’Amato.

L’eurodeputata tarantina aveva già chiesto alla Commissione Ue di far luce sulla situazione dell’ex opificio di Giardinetto, dove sono state abbandonate ben 250 mila tonnellate di rifiuti industriali, in buona parte tossici, alcuni dei quali risultano interrati nei pressi di due file di capannoni fatiscenti. Sostanze tossiche che per azione del vento e attraverso i canali di scolo che arrivano al fiume Cervaro, vengono disperse in tutto il territorio circostante.

Bruxelles aveva risposto chiedendo al governo italiano di mettere in pratica tutte le procedure necessarie per la messa in sicurezza e per la bonifica dell’area, anche se di proprietà privata. “Quello che vogliamo adesso – dice D’Amato – è che la Commissione verifichi lo stato di avanzamento di questi lavori, i quali, da quanto si apprende, sono all’anno zero.

E che faccia pressioni al governo affinché tuteli l’ambiente e il fondamentale diritto alla salute dei cittadini di questo territorio. Quella della discarica di Giardinetto è una vergogna a cui va posta fine una volte per tutte”.

There is 1 comment

  • Mauro ha detto:

    Spettabile Dott.ssa Rosa D’Amato mi chiamo Mauro locurcio volevo informarla che no e’ stata fatta nessuna bonifica in riguardo la discarica…. anzi ,alcuni capannoni addirittura sono ceduti i tetti di amianto e a loro stessi …. ho visto sacchi di polveri addirittura bordo fiume cervaro…..con le acque di quel fiume fin dove sfocia molti agricoltori ci irrigano ortaggi, pomodori etc…. e il tutto non danneggia solo il territorio foggiano, Ma l’europa stessa visto che molti prodotti sono esportati all’estero. Ultimamente è morto di tumore al cervello un mio vicino e amico di nome Luca Di Bari. Trovo vergognoso il tutto è che nessuno faccia niente….. in una cosa spero, che nelle prossimi elezioni con la mano del signore possa uscire il movimento 5 stelle e speriamo che si elimini una volta per tutto questo scempio della morte. Grazie comunque per le vostre pressioni che il signore vi benedica sempre.

  • ROSA D'AMATO