Comunicati Stampa Regi
Fermare gli investimenti ue all’industria fossile
21 marzo 2017
0

E’ quello che ho chiesto al vicepresidente Ue Katainen nel corso di un’audizione in commissione REGI al Parlamento europeo. Perché, come sempre, ascoltiamo belle parole, promesse allettanti. Le stesse che ci sentiamo dire ogni volta che si parla di EFSI, il piano di investimenti dell’Unione europea che dovrebbe rilanciare l’occupazione e promuovere lo sviluppo sostenibile. Ma guardiamo i fatti: i dati pubblicati dalla Banca Europea per gli Investilenti, la BEI, dimostrano che ancora si sostengono le fonti fossili e produzioni altamente impattanti in termini di emissioni e di inquinamento (come ad esempio l’acciaieria ILVA di Taranto).
Katainen ha replicato dicendo che non è vero. Ma come potete vedere nelle slide del video, solo in Italia sono tantissimi i progetti finanziati a industrie come la raffineria di Milazzo, che da decenni avvelena la Sicilia.
Se volete saperne di più http://www.eib.org/efsi/efsi-projects/index.htm?c=IT&se=

There are 0 comments

ROSA D'AMATO