Comunicati Stampa
AMBIENTE, D’AMATO: FERMIAMO LO SCEMPIO DELLO SBLOCCA ITALIA, IL 9 I CITTADINI IN PIAZZA CONTRO TRIVELLE E INCENERITORI
4 novembre 2014
0
, , ,

“Più inceneritori e trivellazioni selvagge autorizzate direttamente da Roma, scavalcando le Regioni e le comunità locali. Altro che ‘sblocca Italia’: con questo decreto si affossa il Paese”. Lo afferma l’eurodeputata del Movimento 5 Stelle, Rosa D’Amato, che annuncia: “Contro questo decreto il 9 novembre avrà luogo una grande mobilitazione che coinvolgerà dieci regioni, tra cui la Puglia. L’obiettivo è fermare il governo Renzi dai mille scempi che intende autorizzare in tutto il Paese, compresi le trivellazioni nell’Adriatico e lo sciagurato progetto di Tempa Rossa”.
Per l’eurodeputata M5S, “lo ‘sblocca Italia’ è un regalo ai petrolieri e in generale alle lobby di un’economia che conosciamo bene, la più conservatrice che c’è: quella che si arricchisce sulla pelle dei cittadini, attraverso lo sfruttamento intensivo del territorio e l’inquinamento senza vincoli”.
“Renzi dice di guardare al futuro – continua D’Amato – ma in realtà ripropone il vecchio. Il futuro non è il petrolio, né gli inceneritori. Il futuro sono gli impianti di riciclo, sono le energie rinnovabili e le tecnologie a esse collegate, un campo in cui l’Italia può vantare eccellenze che andrebbero promosse e non affossate come accadrebbe con tale decreto. Il futuro non è autorizzare trivelle per 30 anni grazie a un semplice ok del Ministero dello Sviluppo economico e annullando il potere di veto delle regioni, come prevede lo ‘sblocca Italia’. Il futuro è una strategia nazionale per il risparmio energetico che a oggi non c’è e di cui non c’è traccia nelle fantomatiche agende per lo sviluppo del governo. Renzi è il vecchio. Dobbiamo fermarlo”.

There are 0 comments

ROSA D'AMATO