Ambiente Comunicati Stampa Diritti
Firma anche tu la petizione per l’European Citizen’s Prize al comitato #NoTap Salento
3 aprile 2017
0

San Foca-Melendugno, in Puglia, sono in corso i lavori per la costruzione del tratto del gasdotto TAP (Trans Adriatic Pipeline)che dovrà trasportare gas naturale dai giacimenti del Caucaso fino all’Europa. Questo progetto ha un fortissimo impatto ambientale: per realizzare l’opera in Puglia bisognerà espiantare oltre 1.900 ulivi e perforare un’area marina che si trova tra due zone SIC Mare (Le Cesine e Alimini) e che è ricca di Posidonia, una specie protetta dalla direttiva 92/43/CEE.
Per queste e altre ragioni, da mesi tantissimi cittadini e associazioni stanno protestando contro la costruzione del gasdotto. Tra questi, c’è il “Comitato No Tap Salento Acquarica-Vernole”, un’associazione la cui mission è di contrastare le mafie ambientali e lo sfruttamento del territorio.
Ci sono dei valori e degli standard ambientali che l’Europa ha sancito nella sua Carta dei diritti fondamentali e nelle sue leggi. Il progetto del gasdotto va contro questi valori e questi standard e, a nostro avviso, anche contro le norme Ue. Ecco perché il Movimento 5 Stelle ha deciso di candidare il Comitato No Tap Salento all’European Citizen’s Prize 2017, il premio per il cittadino europeo dell’anno promosso dal Parlamento Ue.
Vi chiediamo di sostenere questa candidatura aderendo a questo appello. Le vostre firme saranno raccolte e inviate ai 750 deputati del Parlamento europeo e alla giuria del Premio. Per sostenere e diffondere l’appello potete usare anche l’hashtag #NoTapSalentoEuCitizensPrize

Firma la petizione: https://t.co/RfTLTmMCbJ

There are 0 comments

ROSA D'AMATO