Programmi Europei Tran
Horizon2020
15 gennaio 2015
0

Horizon2020

Il Programma Horizon2020

Horizon 2020 è il nuovo programma UE di ricerca e innovazione, iniziativa faro della strategia Europa 2020, volta a garantire la competitività globale europea; rappresenta lo strumento principale dell’Unione Europea per il finanziamento della ricerca in Europa per il periodo 2014-2020.

Struttura del Programma

Il Programma ha 3 priorità principali:

Eccellenza scientifica

“Eccellenza Scientifica” è il primo dei tre pilastri del nuovo Programma Quadro Horizon 2020. Il suo obiettivo generale è elevare il livello di eccellenza della base scientifica europea e garantire una produzione costante di ricerca a livello mondiale per assicurare la competitività dell’Europa a lungo termine. Vuole sostenere le idee migliori, sviluppare i talenti in Europa, dare ai ricercatori accesso ad infrastrutture di ricerca prioritarie e fare dell’Europa un luogo attraente per i migliori ricercatori del mondo.

Si articola in quattro programmi:

  • European Research Council: sostiene gli individui più talentuosi e creativi e le loro equipe nello svolgere ricerche di frontiera di altissima qualità;

  • Tecnologie future ed emergenti: finanzia la ricerca collaborativa per aprire nuovi promettenti campi di ricerca e di innovazione;

  • Azioni Marie Sklodowska Curie: offre ai ricercatori eccellenti opportunità di formazione e di carriera mediante sostenendo la mobilità;

  • Infrastrutture di Ricerca: garantisce che l’Europa disponga di infrastrutture di ricerca (comprese le infrastrutture elettroniche in rete) di livello mondiale accessibili a tutti i ricercatori in Europa e in altri paesi.

Leadership industriale

Il secondo Pilastro di Horizon 2020 intende fare dell’Europa un luogo più attraente per investire nella ricerca e nell’innovazione (compresa l’innovazione ecologica), promuovendo attività strutturate dalle aziende. Vuole portare grandi investimenti in tecnologie industriali essenziali, incentivare il potenziale di crescita delle aziende europee fornendo loro livelli adeguati di finanziamento e aiutare le PMI innovative a trasformarsi in imprese leader a livello mondiale.

Si articola in 3 Programmi:

  • Leadership nelle tecnologie abilitanti e industriali: fornisce un sostegno mirato alla ricerca, allo sviluppo e alla dimostrazione nei settori ICT, Nanotecnologie, materiali avanzati, biotecnologie, fabbricazione e trasformazione avanzate, tecnologie spaziali

  • Accesso al capitale di rischio: mira a superare i disavanzi della disponibilità di crediti e fondi per il settore R&S, le imprese e i progetti innovativi in tutte le fasi di sviluppo. Congiuntamente agli strumenti di finanza di rischio nel Programma per la competitività delle imprese (COSME), nasce con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo di capitale di rischio a livello europeo.

  • Innovazione nelle PMI: promuove tutte le forme di innovazione nelle PMI, con un interesse specifico per quelle dotate del potenziale di crescita suscettibile di internazionalizzazione sul mercato unico e oltre. Nella attività non si prevede ricerca ma finanziamenti per azioni di supporto alla ricerca.

Sfide per la società

Attraverso questo terzo pilastro Si intendono coprire attività che spaziano dalla ricerca alla commercializzazione, incentrandosi su quelle connesse all’innovazione, quali i progetti pilota, la dimostrazione, i banchi di prova e il sostegno agli appalti pubblici e all’adozione commerciale. Si istituiranno collegamenti con le attività dei partenariati europei per l’innovazione.

Il finanziamento è incentrato sui seguenti Programmi:

  • Salute, cambiamento demografico e benessere

  • Sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina e marittima nonché bioeconomia

  • Energia sicura, pulita ed efficiente

  • Trasporti intelligenti, verdi e integrati

  • Azione per il clima, efficienza delle risorse e materie prime

  • Europe in a changing world – inclusive, innovative, reflective societies

  • Secure societies – Protecting freedom and security of Europe and its citizens

Le attività interessano l’intero ciclo di vita che va dalla ricerca di base al mercato, con un nuovo accento sulle attività connesse all’innovazione, quali le azioni pilota, le dimostrazioni, i test a sostegno e allo svolgimento di gare d’appalto, la progettazione, l’innovazione sociale e la commercializzazione delle innovazioni.

Consorzio: un qualsiasi soggetto disposto a partecipare a un bando dovrà preoccuparsi di cercare altri soggetti (partners) di diversi paesi disposti a cooperare per lo stesso fine. Per Horizon 2020 i soggetti giuridici devono essere almeno 3, ognuno dei quali dev’essere stabilito in uno Stato membro o in un paese associato; in nessun caso 2 di questi soggetti giuridici possono essere stabiliti nello stesso Stato membro o paese associato; tutti e 3 i soggetti giuridici devono essere indipendenti l’uno dall’altro

Beneficiari: Camera di Commercio, Centri di ricerca, studio e formazione, Imprese, Organizzazione No profit, Organizzazione Non Governativa, Pubblica Amministrazione, Associazione o Confederazione, Imprese, Società consortili, Fondazioni, Autorità locale o regionale, Autorità Nazionale o del Ministero, ONG, PMI, Università o centri di ricerca

Entità del contributo da parte della Commissione Europea: Il contributo massimo varia da bando a bando

Budget 2014 – 2020: circa 77 miliardi di Euro

Aree geografiche coinvolte: Stati membri dell’UE, i paesi associati (Islanda, Norvegia, Albania, Bosnia ed Erzegovina, Macedonia, Montenegro, Serbia, Turchia, Israele, Moldavia, Svizzera, Isole Faroe), Paesi Terzi

Bandi: Al momento sono aperti diversi bandi, per maggiori informazioni si rimanda ai siti internet alla voce “informazioni utili”

Informazioni utili

Agenzia per la promozione della ricerca europea (APRE)

http://www.apre.it/ricerca-europea/horizon-2020/

Bandi Aperti

ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020

There are 0 comments

ROSA D'AMATO