Regi Tran
Migranti, D’Amato (M5S) contro Front national: vergognoso accostare rifugiati a terrorismo
26 aprile 2016
0
,

Ecco il testo del mio discorso in commissione TRAN, dove si è discusso del report dell’eurodeputata del Front National Arnautu sull’istituzione di un’Agenzia europea per la sicurezza marittima

Ancora una volta mi ritrovo a commentare un draft della collega del Fronte Nazionale e ancora una volta mi ritrovo BASITA leggendo alcune frasi che nascondono concetti gravissimi.

Prima di tutto mi permetto di ricordare alla collega che ciò su cui è chiamata ad esprimersi questa commissione non è l’approccio europeo all’immigrazione o al terrorismo, concetti che tra l’altro lei associa in modo fin troppo semplicistico. La proposta della Commissione è molto più ampia ed in quanto commissione trasporti non credo che la nostra attenzione si debba concentrare su temi che in buona parte esulano dalle nostre competenze. Detto questo viene da sé che io possa ancora una volta sentire puzza di populismo , e ancora una volta sulla pelle degli immigrati.

Ma veniamo ai dettagli. Nel suo Explanatory statement la relatrice sostiene che, e cito letteralmente: “In definitiva, le operazioni organizzate dall’ Italia e quelle coordinate da Frontex incoraggiano un maggior numero di migranti a intraprendere attraversamenti pericolosi per raggiungere l’Europa. Essi sono un invito all’immigrazione clandestina e alla tratta di esseri umani e sono la causa di sempre più naufragi”.

Relatrice Arnautu, ma come si permette??? Lei ha citato l’Italia, uno stato membro rappresentato da molti colleghi qui dentro, dicendo che invita all’immigrazione clandestina e al traffico di esseri umani?!? Questo è a dir poco inconcepibile e del tutto inopportuno all’interno di un report che dovrà esprimere la voce di un intero parlamento.

In secondo luogo collega, la ringrazio per le cifre di Frontex e dell’UNHCR che lei ci sottopone quando parla dei rifugiati, sottolineando che sono per lo più uomini e adulti. Ma resta il fatto che, scusando la banalità, UN RIFUGIATO è UN RIFUGIATO a prescindere dal sesso o dall’età. E poi, guardando i suoi emendamenti, vorrei proprio capire come pretende di stabilire a priori chi è rifugiato e chi no, esistono organi competenti in merito.

Infine ma non per ultimo, il parallelismo che fà tra immigrazione e terrorismo, anche questo molto populista e pericoloso. Il problema del terrorismo in Europa è molto più complesso e, come abbiamo visto dagli eventi di poco più di un mese fa purtroppo, affonda le sue radici in contesti e in dinamiche più profonde e che riguardano anche quelli che sono veri e propri cittadini europei.

Ancora una volta non è questa la sede per parlarne.

Concentriamoci piuttosto su come migliorare veramente la proposta della Commissione e se avrà un senso o meno presentare emendamenti a questo draft.

Grazie a tutti.

There are 0 comments

ROSA D'AMATO