Rosa D’Amato

Portavoce al Parlamento Europeo Movimento 5 Stelle

Rosa D’Amato nasce a Taranto nel 1969. Dopo il diploma conseguito presso il Liceo Scientifico G.Battaglini, spinta dalla passione per lo sport, si trasferisce a Firenze dove si laurea in Scienze Motorie.

Amante dell’attività fisica e dello sport, ambientalista membro di comitati ed associazioni, fra cui “Taranto libera”, impegnati nella lotta all’inquinamento ed alla sensibilizzazione ed informazione della cittadinanza sul disastroso stato sanitario ed ambientale affinché si attui una diversificazione economica e la riconversione di aree industriali che determini un ambiente salubre nel quale vivere partendo dalle persone,dalle loro prospettive di salute e di lavoro e dalle vere vocazioni del territorio.

Con il comitato Taranto LIDER ottiene l´adozione di una legge regionale sulla tutela delle donne affette da endometriosi, malattia autoimmune cronico-degenerativa, causata da fattori ambientali quali gli interferenti endocrine (PCB e il bisfenolo A).

La sua attività a difesa dell´ambiente si èsvolta attraverso richieste di atti, conferenze stampa, convegni, eventi culturali, sit-in, presidi, volantinaggi, esposti alla Procura delle Repubblica per denunciare, proporre e pretendere trasparenza, partecipazione ed un futuro sostenibile per il territorio jonico. Convinta che non c’è più tempo, decide di mettere in gioco le sue energie ed il suo tempo entrando nelle istituzioni, passo dovuto per cambiare la situazione gravissima della nostra città e dare il suo contributo per programmare un futuro alternativo, sostenibile e partecipato.

I tuoi dati

Compila i campi per poter essere ricontattato.


Contattami

Puoi pormi una domanda o semplicemente inviare un commento

AGRI - Agricoltura e Sviluppo Rurale

Commissione competente per:

  1. il funzionamento e lo sviluppo della politica agricola comune;
  2. lo sviluppo rurale, comprese le attività dei pertinenti strumenti finanziari;
  3. la legislazione in materia di:
    1. questioni veterinarie e fitosanitarie e alimenti per gli animali, purché le misure in questione non siano destinate alla protezione contro i rischi per la salute umana,
    2. allevamento e benessere degli animali;
  4. il miglioramento della qualità dei prodotti agricoli;
  5. l’approvvigionamento di materie prime agricole;
  6. l’Ufficio comunitario delle varietà vegetali;
  7. la silvicoltura e l’agrosilvicoltura.

REGI - Sviluppo Regionale

Commissione competente per:

  • il funzionamento e lo sviluppo della politica di sviluppo e di coesione regionale dell’Unione, come stabilito dai trattati;
  • il Fondo europeo di sviluppo regionale, il Fondo di coesione e gli altri strumenti di politica regionale dell’Unione;
  • valutazione dell’impatto delle altre politiche dell’Unione sulla coesione economica e sociale;
  • coordinamento degli strumenti strutturali dell’Unione;
  • la dimensione urbana della politica di coesione; regioni ultraperiferiche e insulari nonché la cooperazione transfrontaliera e interregionale;
  • relazioni con il Comitato delle regioni, organizzazioni di cooperazione interregionale e di autorità locali e regionali.

TRAN - Trasporti e Turismo

Commissione competente per:

  1. lo sviluppo di una politica comune per i trasporti ferroviari, su strada, per vie navigabili, marittimi ed aerei, in particolare:
    • le norme comuni applicabili ai trasporti all’interno dell’Unione europea,
    • la creazione e lo sviluppo di reti transeuropee nel settore delle infrastrutture dei trasporti,
    • la fornitura di servizi di trasporto e le relazioni con i paesi terzi nel settore dei trasporti,
    • la sicurezza dei trasporti,
    • e) le relazioni con le organizzazioni internazionali dei trasporti;
    • f) l’Agenzia europea per la sicurezza marittima, l’Agenzia ferroviaria europea, l’Agenzia europea per la sicurezza aerea e l’impresa comune SESAR;
  2. i servizi postali;
  3. il turismo.

AGRI - Agricoltura e Sviluppo Rurale

Spunti e idee progettuali che possano trovare applicazione tramite i fondi europei diretti. Sarebbe auspicabile che segnaliate anche il fondo di riferimento in quanto il nostro ruolo sarà quello di mettere in rete le idee e farle veicolare tra i potenziali interessati.

Non è nostro compito redigere i progetti veri e propri per accedere ai finanziamenti, né possiamo essere di aiuto se l’idea risulta troppo generica e senza collegamenti con i fondi previsti dalla programmazione 2014-2020.

ROSA D'AMATO