Comunicati Stampa
TARANTO, D’AMATO (M5S): CITTA’ ALLO SBANDO, STEFANO SI DIMETTA
7 ottobre 2015
0
, ,

Da cittadina di Taranto, prima ancora che da portavoce 5 Stelle al Parlamento Europeo, ritengo inaccettabile quanto sta avvenendo in queste ore a Palazzo di Città dove il sindaco, ostaggio dei presunti alleati, della presunta opposizione e della sua stessa logica partitocratica, ritiene opportuno azzerare la Giunta, per l’ennesima volta, e lanciare messaggi a destra e sinistra invece di dichiarare il fallimento totale del suo progetto politico.

L’idea di fermare le attivita’ municipali in attesa di risposte da Provincia e Regione su questioni ed atti amministrativi, oltretutto non sempre di attinenza strettamente municipale (vedi Isolaverde),  è il solito paravento che la politica dei partiti allestisce per coprire le manovre in corso in queste ore.
Le solite pratiche volte  a garantire spartizioni di poltrone e incarichi, equilibri pre elettorali e porte da spalancare a chiunque intenda salire sul carro ormai lento e obsoleto… dei vincitori di elezioni politicamente lontane anni luce.
Tutto ciò, invece di essere parte di una squadra di governo competente e preparata a pretendere, a Bari come a Roma,  progetti partecipati che promuovano la riconversione e l’innovazione produttiva, migliorando i presupposti per lo sviluppo dei punti di forza del territorio  da incardinare nel nuovo PO europea 2014-2020.

Il sindaco Stefano, i suoi presunti alleati del Pd e i suoi presunti oppositori di centrodestra – tutti comodamente seduti tra i banchi della maggioranza in Provincia – dovrebbero compiere il passo necessario, tornando A CASA e lasciando  ai cittadini la facoltà di scegliere, di riprogrammare l’idea di convivenza civica, di selezionare dalla base sociale i propri rappresentanti/portavoce, lontano dalle vecchie logiche partitiche, da fumi dell’inquinamento partitico, dagli imbarazzanti legami finiti sotto processo, dagli accordi ciclici tra poteri economici e arrampicatori del consenso.

L’azzeramento della Giunta e’ l’ultimo atto di una farsa che somiglia sempre più ad una tragedia politica.

Rosa D’Amato
Portavoce in Europa M5S

There are 0 comments

ROSA D'AMATO